La Pasta e la Storia di Gragnano - Armando Liguori: Bordo Lama del vento

Indice articoli

Hanno scritto su Gragnano e i suoi maccheroni:

Armando Liguori: Bordo Lama del vento

Quante volte avverto il tuo richiamo e non so dire che tempeste infuriano dentro:
voci, suoni, rumori ….. sapori che vincono il tempo, la lama del vento
costante
che lacera il viso d’inverno.
Volti sgualciti dal troppo lavoro, portoni deserti,
cortili evitati dal sole, botteghe provviste
di povere cose.

Allora una vecchia Singer pedalava veloce …,
un martello, su un tondo massello di bronzo, incideva stampi
per spaghetti e zitoni,
una croce gigante di legno chiamava silente i passanti.

A sera,voci ansiose di mamme assillanti
chiamavano i figli a raccolta.