Pasta calamari e gamberi

Catella Basilico da Meta di sorrento

Ingredienti:
350 g di calamarata
300 g di calamari
200 g di gamberi
2 pomodori maturi (o 10 pomodorini ciliegino)
1 spicchio d’aglio
½ porro
1 cipolla piccola
l abbondante di brodo di pesce (o vegetale)
1 bicchiere di vino bianco secco
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
50 ml di olio extravergine d’oliva
sale
pepe
peperoncino

Procedimento:
Estrarre delicatamente le teste dei calamari dal corpo e rimuovere le viscere.
Eliminare gli occhi ed i becchi dei molluschi, quindi sfilare l’osso cartilagineo sottile e trasparente che si trova all’interno delle sacche.
Eliminare la pelle e lavare accuratamente sacche e tentacoli.
Tagliare, poi, le sacche ad anelli e i tentacoli in pezzi.
Staccare le teste dei gamberi e rimuovere le interiora.
Incidere il dorso per eliminare il filo nero che si trova sulla schiena.
Sgusciare, poi, i gamberi premendo delicatamente la parte vicino alla coda, in modo da fare fuoriuscire la coda dal carapace.
Lavarli sotto il getto dell’acqua corrente e sgocciolarli.
Pulire il porro, privandolo della parte verde, della radice e delle foglie esterne più dure.
Tagliarlo a rondelle sottili.
Sbucciare la cipolla, lavarla e tritarla al coltello.
Lavare i pomodori, pelarli ed eliminare i semi ed il liquido di vegetazione, quindi ridurli in pezzetti.
Scaldare l’olio in un tegame, preferibilmente di coccio.
Farvi rinvenire il porro, la cipolla, un pezzetto di peperoncino e lo spicchio d’aglio (intero o sminuzzato a seconda delle preferenze).
Lasciare cuocere per 5 minuti su fuoco medio.
Aggiungere i pomodori e lasciarli insaporire per un paio di minuti, mescolando.
Unire il brodo, il vino bianco e portare il tutto a piccolo bollore.
Insaporire di sale, aggiungere i calamari e lasciarli cuocere per 15 minuti a fuoco dolce e a tegame coperto.
Unire i gamberi, il prezzemolo tritato e proseguire la cottura per altri 5 minuti.
A cottura ultimata, correggere di sale ed insaporire con pepe di mulinello.
Cuocere la calamarata in abbondante acqua salata e scolarli al dente.
Saltarli in padella con il condimento, poi trasferirli nei piatti.

#gustailmulino